Notice: Undefined index: HTTP_ACCEPT_LANGUAGE in /var/www/html/core/core.php on line 325
Tesina alternanza scuola - lavoro: come scrivere la relazione | Zurnal24- zurnal24.info

Tesina alternanza scuola - lavoro: come scrivere la relazione sulla tua esperienza

Di Veronica Adriani.

Hai fatto un'esperienza di alternanza scuola lavoro in azienda, nel turismo, nel settore alberghiero o nel volontariato? Quale che sia l'ambito, probabilmente dovrai compilare una relazione finale. Ecco come fare

RELAZIONE ALTERNANZA SCUOLA LAVORO: COSA SCRIVERE

Cosa scrivere in una relazione finale sull'attività di alternanza scuola-lavoro? Vediamolo passo dopo passo — Fonte: istock

La relazione sull'alternanza scuola-lavoro o tesina, insomma, altro non è se non il tuo racconto personale dell'esperienza fatta insieme al soggetto ospitante che hai scelto, sia esso un'azienda, un'associazione, una redazione, un ristorante o un albergo, e via discorrendo.

All'interno della relazione avrai quindi la possibilità di inserire il tuo punto di vista sul tempo trascorso presso la struttura che ti ha accolto, puntando l'attenzione su alcuni aspetti:

  • Cosa c'è stato di positivo e cosa di negativo
  • Se gli obiettivi sono stati raggiunti, e come
  • Se il tutor scolastico e quello aziendale ti hanno seguito nel corso delle attività
  • Cosa miglioreresti e in che modo

Naturalmente, come ogni documento ufficiale, anche la relazione sull'alternanza scuola-lavoro deve contenere innanzi tutto però del materiale informativo, che consenta a chi legge di capire bene il contesto in cui si è svolta l'attività:

  • Durata complessiva dell'esperienza
  • Chi è e di cosa si occupa la struttura presso cui hai svolto attività di alternanza
  • Compiti svolti
  • Obiettivi prefissati e raggiunti.

Come inserire tutte queste informazioni in modo ordinato e soprattutto organico? Potrai aiutarti con una scaletta da seguire passo dopo passo.

RELAZIONE ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO: SCALETTA

Anche se non c'è una lunghezza standard per una relazione di questo tipo, prima di procedere alla stesura sarebbe bene considerare una struttura ben impostata, magari divisa in capitoli e in paragrafi interni, che ti consenta di costruire un discorso ben articolato. Il consiglio che ti diamo è di utilizzare una scaletta di questo tipo, da adattare magari alle tue esigenze in relazione alle attività che hai svolto, e sulla base di quella scegliere se tenerti entro le cinque pagine o dilungarti un po' (non parliamo di una tesina, ma se le cose che hai da dire sono molte e riesci a non ripeterti nel farlo, puoi superare le 5 pagine).

Come scrivere una relazione di alternanza scuola-lavoro? Ecco la scaletta che noi suggeriamo di adottare:

  1. Introduzione
  2. La struttura ospitante
    2.1 Composizione dell'azienda: chi è, di cosa si occupa, quante persone ci lavorano
    2.2 Obiettivi del progetto formativo: i compiti previsti e gli obiettivi finali da raggiungere
    2.3 Durata del progetto: numero di ore svolte, specificando se in orario scolastico o extrascolastico etc.
  3. L'attività di alternanza
    3.1 Tutoraggio: periodo di affiancamento, attività svolte insieme
    3.2 I compiti assegnati: Di cosa dovevi occuparti e con chi
    3.3 Eventuali criticità: Ci sono stati momenti di difficoltà? Se sì, come li hai superati?
  4. Obiettivi e crescita personale e professionale
    4.1 Gli obiettivi sono stati raggiunti?
    4.2 Cosa hai imparato a livello professionale?
    4.3 Nuove conoscenze e capacità relazionali: esempi
    4.4 Eventuali criticità riscontrate e soluzioni proposte
  5. Considerazioni finali

ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO: ESEMPI

Le cose che potrai scrivere all'interno della tua relazione dipendono molto naturalmente dal tipo di alternanza scuola-lavoro in cui sei stato coinvolto. Ecco alcuni esempi tratti dalle storie che abbiamo raccolto per Zurnal24:

  • Se hai svolto attività presso un centro di volontariato potresti focalizzarti molto sulle paure che avevi prima di iniziare questa esperienza, e di cosa ti sia rimasto al suo termine soprattutto a livello umano. Cosa hai imparato? Credi che questa esperienza ti abbia cambiato? Per prendere ispirazione, leggi cosa dicono Luca, Ilaria e Fiamma sulla loro esperienza in Caritas
  • Durante il tuo progetto di alternanza potresti aver imparato molte cose che hanno a che fare con ciò che studi. Se l'alternanza scuola-lavoro ti è servita per capire meglio alcuni aspetti delle materie scolastiche o magari per sviluppare un tuo progetto come è successo a Eduard con Cisco e Fondazione Mondo digitale, ti consigliamo di spiegare cosa hai notato di differente rispetto alle lezioni di tutti i giorni, e come l'attività pratica ti sia servita per migliorare le tue competenze.
  • L'alternanza scuola-lavoro potrebbe anche averti tolto dei dubbi, facendo luce sul tuo futuro. È successo a Luca, che ha svolto le ore di alternanza nella redazione di un giornale, per vedere se il mestiere del giornalista potesse fare al caso suo. Se è questo il tuo caso, potresti focalizzarti sul contrasto fra aspettative e realtà: in cosa pensavi che consistesse il mestiere che hai avuto modo di sperimentare, e cosa invece hai scoperto? Per farti ispirare, ecco la storia di Luca nella redazione di Piuculture.
Outbrain
Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, . Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie.