Maturità 2019: i sintomi fisici dell'ansia. Parola ai maturandi

Di Veronica Adriani.

C'è chi lamenta mal di schiena, chi stanchezza cronica, chi ha addirittura attacchi di panico. I sintomi fisici dell'ansia da maturità 2019

MATURITÀ 2019

Maturità 2019: ansia da prestazione per gli studenti
Maturità 2019: ansia da prestazione per gli studenti — Fonte: istock

"Dolore ai reni", "Troppo fumo, colpa di Svevo...", "Sonnolenza", "Mal di testa costante e borse sotto gli occhi, mai avute", "Pressione bassissima", "Sto perdendo i capelli". Sono solo alcuni dei sintomi fisici che gli studenti lamentano alle porte dell'esame di maturità 2019. Sintomi abbastanza comuni, legati soprattutto all'ansia da prestazione che in questi giorni inizia a farsi sentire. In tanti ammettono di fare uso di farmaci, altri di aver smesso da poco perché si erano resi conto di esserne diventati dipendenti. Qualcuno confessa di essere, invece, "anche troppo tranquillo".

Ansia, paura dei commissari esterni, delle prove scritte e soprattutto del colloquio orale, che con le tre famigerate buste appare ai maturandi come un'incognita enorme da superare, sono gli scogli che gli studenti si sentono di dover affrontare in questi giorni precedenti all'esame di Stato. Una maratona di studio piena di dubbi che li metterà alla prova per l'ultima volta nel loro percorso scolastico ma che segna a tutti gli effetti un passaggio a una nuova fase della vita. E scusate se è poco.

ESAME MATURITÀ 2019 MIUR

"Ansia, attacchi di panico, fame nervosa e paranoie" sono i sintomi che dichiara una ragazza sul gruppo Facebook dedicato ai maturandi di quest'anno. Le fa eco una compagna: "Sembri me, ma al contrario: io perdo chili". In crisi anche i privatisti, soprattutto quelli che nel tempo che resta tra lavoro e studio devono dedicarsi alla famiglia: "Io sono tesa come una corda di violino...per me il tempo per lo studio è molto limitato: lavoro,sono madre di tre figli e sinceramente sto trascurando tutto. Spero solo che passi tutto presto" racconta una studentessa. Più pratico, un altro: "Non posso avere malesseri perché in tutto questo devo anche andare al lavoro".

MATURITÀ 2019 ORALE

"Io soffro di attacchi di panico da anni, ogni volta che sto male per la maturità mi prende un dolore assurdo al cuore e inizio a tremare e ad avere il fiato corto. Il dolore persiste per giorni interi e molto spesso per il nervoso e lo stress mi sento come se qualcuno mi pungesse i piedi e le mani. Sento proprio pungere" racconta una ragazza. "Non vedo l'ora che finisca, sto male davvero...non ce la sto facendo, giorni fa sono stata talmente male, non riuscivo proprio a respirare...per fortuna c'è mamma che mi tranquillizza". E conclude: "La scuola non dovrebbe ridurci così. Tutto questo non è normale".

Gli attacchi d'ansia e di panico sono una costante del periodo della maturità, soprattutto quando si pensa ad affrontare la commussione durante l'esame orale. E ad esserne coinvolti non sono solo gli studenti meno preparati, ma anche - soprattutto, anzi! - quelli più studiosi. Per ognuno di loro c'è un metodo di studio che può essere applicato al tempo che li separa dall'esame, cercando di ottimizzarlo. Per capire come, esistono dei consigli per gestire ansia e stress, che ci ha raccontato una psicologa professionista. Primo fra tutti: puntare sui punti di forza, sempre.

MATURITÀ 2019 MIUR

"Soffro di depressione, crisi abbastanza pesanti e forti, autolesionismo" confessa un'altra ragazza. "Ti fai aiutare?" le chiedono. Lei dice che sì, si rivolge spesso al suo ragazzo, ma in passato ha contato soprattutto su uno sportello di ascolto che però quest'anno non ha frequentato quasi mai. Eppure, in questo tipo di casi, confrontarsi è fondamentale: la psicologa Eleonora Manna è convinta che si possa modificare quotidianamente la percezione di noi stessi, lavorando sull'autostima. Come? Innanzi tutto con un riscontro esterno e con la consapevolezza del nostro potenziale.

MATURITÀ 2019, ANSIA

Come fare a gestire l'ansia da esame e da studio? Seguendo qualche consiglio dei professionisti. Eccone qualcuno che può fare al caso tuo: