Meno bocciati, più insufficienze da recuperare. I dati MIUR sugli scrutini 2018

Di Veronica Adriani.

Divulgati i dati del MIUR sugli scrutini 2018. Più promossi, specie alle medie. Ma tante le insufficienze da recuperare a settembre

SCRUTINI 2018, I DATI MIUR

Scrutini finali 2018: aumentano i promossi ma anche gli studenti che dovranno recuperare le insufficienze
Scrutini finali 2018: aumentano i promossi ma anche gli studenti che dovranno recuperare le insufficienze — Fonte: istock

Resi noti dal MIUR i . Tendenza positiva registrata sia nella secondaria di primo che di secondo grado, a giudicare dai numeri: sono infatti in crescita i promossi, soprattutto nella scuola media, dove il dato è del 98,1% contro il 97,7% del 2016/2017. Il dato più elevato a livello regionale si registra al sud, in Basilicata, dove ad essere ammessi all'anno successivo sono il 99,1% degli studenti.

98,4% è la percentuale di ammessi all'Esame di Stato, mentre a conseguire la licenza media sono il 99,5% degli studenti: unico dato in calo, dal momento che l'anno precedente si era registrato il 99,8%.

PROMOSSI MA CON DEBITO FORMATIVO: CHI VA AGLI ESAMI DI RIPARAZIONE

Diversa è la situazione della scuola secondaria di secondo grado, dove è il 7,1% la percentuale degli studenti che dovranno ripetere l'anno: una situazione sostanzialmente stabile - anche se in lieve flessione - rispetto all'anno precedente in tutti i percorsi di studio. Quanto a questi ultimi, fa sapere il MIUR, resta confermato il maggior picco di ripetenze negli Istituti professionali (con l’11,9% dei non ammessi) e negli Istituti tecnici (con il 9,5%). Il primo anno di corso è quello che sembra presentare le maggiori criticità con la percentuale più alta di non ammessi alla classe successiva (l’11,2%).

Ma il dato più rilevante che riguarda le scuole superiori si registra nel recupero delle insufficienze: sono il 22,4%, contro il 21,7% del 2016/2017, gli studenti che dovranno sostenere gli esami di riparazione a settembre, soprattutto in Sardegna e Lombardia.

Fa sapere il MIUR che risultano al momento ammessi alle classi successive (in attesa delle verifiche finali per chi ha un giudizio sospeso) il 70,5% delle studentesse e degli studenti. Nei Licei il picco dei promossi, con il 76,7% del totale degli alunni.