Terza prova maturità 2018: siamo sicuri che sarà l'ultima?

Di Veronica Adriani.

La maturità 2019 vedeva scomparire la terza prova. Ma con la riforma della Buona scuola del neoministro Marco Bussetti tutto torna in discussione

TERZA PROVA MATURITÀ 2018

Terza prova maturità 2018: siamo sicuri che sarà l'ultima? Con il neoministro Bussetti le cose potrebbero cambiare ancora
Terza prova maturità 2018: siamo sicuri che sarà l'ultima? Con il neoministro Bussetti le cose potrebbero cambiare ancora — Fonte: istock

Avrebbe dovuto essere l'ultima. O almeno, questo prevedevano le ultime riforme sulla Maturità 2019. L'Esame di Stato prevede moltissimi cambiamenti, che investono non solo le prove scritte, ma anche il sistema dei crediti e la valutazione dell'alternanza scuola-lavoro, che dovrebbe - secondo le ultime linee guida - essere presentata tramite un elaborato e una tesina, e dunque diventare parte integrante del percorso scolastico.

Se si inizia a vociferare di una seconda prova "mista", per cui ad esempio gli studenti dello scientifico dovranno trovarsi ad affrontare una prova di matematica e fisica insieme, la certezza fino a ieri era che la terza prova sarebbe stata del tutto cancellata dall'esame. La terza prova di maturità 2018, quindi, sarebbe dovuta essere l'ultima.

MATURITÀ: COSA CAMBIA

Ma con l'avvento del nuovo ministro dell'istruzione Marco Bussetti tutto è tornato in forse. Al vaglio del ci saranno infatti diversi provvedimenti della Buona Scuola, tra cui probabilmente anche l'alternanza scuola-lavoro. Non sappiamo ancora quali saranno le scelte in merito, ma se - come sembra - si sceglierà di dare meno peso all'esperienza di tirocinio formativo, molti criteri entrati a pieno titolo nell'ammissione alla maturità 2019 rischiano di saltare.

Cosa ci aspetta, dunque? Non lo sappiamo, ma la certezza è che se le cose dovessero cambiare, quella del 2018 non sarà affatto l'ultima terza prova di maturità.

Avrai la maturità nel 2019? Ecco quello che devi sapere